10-04-2018

La filiera virtuosa e antispreco di Zoogamma

Sostenibilità ambientale, benessere animale, riduzione degli sprechi, ottimizzazione delle risorse e collaborazione con il territorio. Questi sono i pilastri su cui si basa l’attività di VanDrie Group in Italia. Concretizzati con le attività di Zoogamma e il suo network di aziende ed allevamenti in Italia settentrionale.


La struttura, con sede a Ghedi, in provincia di Brescia oggi è specializzata nella produzione di mangimi completi e complementari destinati all’alimentazione di diverse specie animali. Con particolare riferimento ai vitelli a carne bianca e nella produzione di un mangime solido di origine vegetale per l’alimentazione dei vitelli a carne bianca. Mangime costituito principalmente da granella di mais e paglia macinata, seguendo metodologie e controlli rigorosi e basandosi sui principi di VanDrie Group.  L’azienda è il maggior produttore di latte in polvere in Italia e ha concluso il 2016 con un fatturato da record (superando i 191 milioni di euro di fatturato, in aumento di oltre 30 milioni rispetto all'esercizio precedente), mentre nel 2017 ha acquisito la quota di maggioranza della Serum Italia S.p.A. a Cazzago San Martino, in Franciacorta, azienda tra gli specialisti italiani nella produzione di proteine di siero liquido (WPC) e nella concentrazione di siero. 

In un’altra sede, a Casalbuttano ed uniti (CR), Zoogamma esercita l’attività di raccolta, concentrazione ed essiccazione di siero liquido proveniente dalla lavorazione del latte dei caseifici del territorio cremonese, di altre province lombarde e dell’intero territorio nazionale. Ridotto in polvere, il prodotto ottenuto costituisce la base principale per realizzare mangimi ad uso zootecnico destinati all’allevamento e all’ingrasso dei giovani animali. La sede produttiva di Canedole di Roverbella, in provincia di Mantova, si occupa della concentrazione del siero liquido destinato all’alimentazione liquida dei vitelli. Lo stabilimento ha anche le autorizzazioni per la produzione ad uso umano. Zoogamma tra gli obiettivi futuri guarda anche all’ampliamento della produzione di proteine in polvere da mettere in commercio nel comparto food tramite la Serum Italia S.p.A. già attiva nel settore. La Zoogamma dispone anche di un’integrazione di vitelli propria e firma contratti con allevatori italiani, gestiti con il contratto di soccida. Si parla di circa 68 mila vitelli all’anno allevati, che vengono poi venduti a macelli italiani, dopo aver rispettato processi di crescita e analisi rigorose. Le materie prime e i prodotti finiti vengono controllati da laboratori chimici e microbiologici a Ghedi e Casalbuttano, Il benessere animale viene monitorato, presso il laboratorio accreditato da Accredia, uno dei pochissimi in Italia, che analizza 3600 provette al giorno, 5 giorni a settimana. 

In una prima fase i vitelli vengono divisi in modo da creare gruppi omogenei. Questo tutela il benessere animale e riduce la possibilità di somministrare farmaci e antibiotici. La filosofia aziendale è di somministrare farmaci solamente nei casi in cui è necessario. Se i gruppi nelle stalle sono omogenei, è più facile mantenere la salute degli animali e facilita il lavoro di management. L’azienda è impegnata anche in una serie di miglioramenti dal punto di vista della sostenibilità ambientale, con il posizionamento di pannelli per il solare termico e caldaie ecosostenibili per la preparazione del mangime dei vitelli. Il gruppo che si riferisce a Zoogamma, è controllato dalla Schils Holding a sua volta di proprietà del VanDrie Group, e conta anche una struttura a Desenzano del Garda (la Kalmi Italia Spa) e aziende ancora a Ghedi (la Salzoo srl). L’impresa è impegnata anche a partecipare al progetto Fare Legami, per il benessere dei lavoratori e per interagire con la comunità locale in cui è inserita.



  • This site uses cookies
  • Hide this notification