02-09-2020

Pelli di vitello sostenibili

Presso le nostre aziende per la lavorazione delle carni, la pelle viene staccata dalla carcassa con la massima cura. In questo blog potrà leggere come vengono trattate successivamente le pelli di vitello!


Nessun animale è uguale a un altro. Ogni pelle di vitello che forniamo è unica, come un'impronta digitale, e l'intera filiera ne ha la massima cura. Trasportatori, allevatori, aziende per la lavorazione delle carni: ogni stadio della filiera contribuisce a un risultato finale sostenibile e di elevata qualità. Non per nulla le nostre pelli di vitello sono un prodotto richiesto in tutto il mondo.

Consapevolezza della qualità nella filiera

Presso le nostre aziende per la lavorazione della carne, la pelle viene staccata dalla carcassa con la massima cura. A seguire, le pelli vengono inviate a Oukro, l'azienda controllata dal VanDrie Group, specializzata nella lavorazione delle pelli, dove vengono accuratamente ispezionate. Se il vitello è giovane, le lesioni della pelle possono apparentemente guarire senza lasciare cicatrici. Ma sotto la pelle, rimangono sempre visibili. Per questo è molto importante che ogni collaboratore tratti i vitelli con la massima cura e tranquillità. Basta un bullone montato male nella stalla per danneggiare la pelle di un vitello.

Dopo un controllo accurato e una classificazione, le pelli vengono conservate. Di norma questo avviene mettendole sotto sale, per estrarre i liquidi. Le pelli salate vengono piegate e, per una conservazione ottimale, lasciate a riposare per 14 giorni. Una buona conservazione aumenta la durata della pelle. Questo è necessario perché l'85% circa delle pelli di vitello viene esportato verso concerie in tutto il mondo.

La salatura delle pelli mette sotto pressione la sostenibilità. Per la successiva lavorazione, infatti, le pelli devono essere sciacquate per rimuovere il sale. Questo comporta un aumento del consumo idrico e dello scarico di acque reflue da parte delle concerie. Oggi, sempre più spesso, si tende a consegnare ai clienti le pelli fresche. A tal fine, Oukro refrigera le pelli per consegnarle il giorno immediatamente successivo. In questo modo, il cliente può lavorare direttamente le pelli, senza bisogno di salatura.

La quantità di sale utilizzata per conservare le pelli è così diminuita del 14% in dieci anni, se confrontiamo i dati del 2019 con quelli del 2009.

Dalla pelle di vitello alla borsa di design

Per passare dalla pelle grezza al cuoio di vitello sono necessarie quattro fasi di lavorazione. Queste hanno luogo presso gli acquirenti delle nostre pelli di vitello: concerie distribuite in tutto il mondo.

Fase 1: Dopo l'arrivo alla conceria, le pelli vengono lavate e lasciate in ammollo, per rimuovere il pelo ed il collagene in eccesso, oltre a sporco, grasso e resti di carne eventualmente ancora presenti.

Fase 2: La pelle di vitello è costituita da due strati sovrapposti. Per ottenere il cuoio di vitello è necessario separare lo strato superiore da quello inferiore. Questo avviene in una cosiddetta macchina a scarnare. Lo strato inferiore può essere utilizzato per produrre pelli scamosciate e prodotti simili. Lo strato superiore, invece, viene lavorato fino a ottenere il cuoio.

"OGNI PELLE DI VITELLO E' UNICA, COME UN'IMPRONTA DIGITALE."

Fase 3: Il cuoio è un prodotto naturale e la lavorazione successiva serve a garantire morbidezza e resistenza. Queste caratteristiche si ottengono, tra l'altro, attraverso l'essicamento, che prolunga la durata delle pelli di vitello.

Fase 4: Un ultimo passaggio, fondamentale dal punto di vista estetico, è il conferimento di struttura al cuoio. La struttura può essere morbida, liscia o ruvida, a seconda dell'impiego finale del cuoio.

Quali destinazioni hanno le pelli?

Con le sue numerose aziende di moda, l'Italia è il principale mercato di sbocco per le nostre pelli di vitello. Nel 2019, il 60% circa delle pelli è stato destinato all’industria italiana della pelle. Circa il 18% delle nostre pelli viene lavorato nei Paesi Bassi, mentre il 22% viene esportato in Cina, Giappone, Spagna, Francia e Germania. Le nostre pelli di vitello sono destinate all'industria conciaria, ai produttori di scarpe, borse e abbigliamento e all'industria automobilistica per il rivestimento degli interni.

Il presente articolo è inserito nel nostro recente Bilancio Sociale per l'anno 2019. La stesura di un rapporto sulla Responsabilità Sociale d'Impresa (CSR) è più importante che mai. In tale documento siamo trasparenti circa i risultati in base ai quali possiamo essere giudicati. Mostra anche il lavoro fatto insieme nel 2019. Tutto questo per continuare a essere in prima fila in fatto di qualità, sostenibilità e impegno sociale. Ma, soprattutto, per far vedere quanto siamo orgogliosi dei prodotti della filiera. Il Bilancio Sociale può essere scaricato qui: www.vandriegroup.it/casr/casr/



  • This site uses cookies
  • Hide this notification